Tuttorecchie: Da Costa a Podcast

Francesco Costa consiglia quattro podcast sugli Stati Uniti

Ciao Orecchiabilinə,

bentornatə su Tuttorecchie, la nostra rubrica bi-settimanale in cui lasciamo a ospiti di tutto rispetto il compito di titillarvi le orecchie con contenuti audio da loro accuratamente selezionati.

In questo giovedì di inizio autunno siamo felici di avere come guest contributor Francesco Costa, il vicedirettore de Il Post e un grande amante di hamburger e cose americane.

Tra le varie mirabili cose fatte nella sua carriera, è dal 2015 che Francesco ci aiuta a capire gli Stati Uniti con Da Costa a Costa, la madre di tutte le newsletter italiane (e nostro modello di riferimento) e uno dei podcast più ascoltati in Italia. A questo progetto ha recentemente abbinato la conduzione di Morning, il daily podcast di cui vi abbiamo parlato giusto la scorsa settimana.

Dato che la quarta stagione di Da Costa a Costa si è chiusa a fine 2020, ci è sembrato doveroso chiedere a Francesco di consigliarci quattro podcast con cui saziare la nostra fame di cultura e politica a stelle e strisce nell’attesa del suo ritorno.

Prima di lasciare a Francesco la parola, consentiteci un piccolo momento di auto celebrazione: tra una decina di giorni ci troverete a Mondoascolti, la rassegna audio del Festival di Internazionale. Saremo sul palco a parlare di come scrivere di podcast insieme alla bravissima Sara Poma (già su queste pagine con Carla e Prima) e a Jonathan Zenti, il duca del podcast italiano. Vi aspettiamo!

E ora, orecchie e tastiera a Francesco Costa.

Political Gabfest, Slate 🇺🇸

Uno dei più longevi e apprezzati podcast sulla politica americana, prodotto da Slate. Esiste addirittura dal 2005 (!) ed è condotto da David Plotz, Emily Bazelon e John Dickerson, che all'epoca lavoravano a Slate mentre ora lavorano altrove – il podcast ha contribuito a lanciare le loro carriere – ma continuano a discutere ogni settimana dei fatti politici principali, spiegandoli e raccontandoli con brio e con un'intesa formidabile. Oggi ci sono tanti podcast più ascoltati e popolari di Political Gabfest, ma non c'è podcast americano di politica che non debba qualcosa a questi pionieri.

The Ezra Klein Show, New York Times 🇺🇸

Lo ascoltavo già su Vox, ora è prodotto e diffuso dal New York Times: due volte alla settimana, martedì e venerdì, uno dei giornalisti più lucidi e intelligenti che io conosca intrattiene delle conversazioni super interessanti con ospiti super interessanti. I temi cambiano in continuazione, dallo stato dei partiti americani al cambiamento climatico, dalle infrastrutture al politicamente corretto, ma tutti vengono sempre affrontati con competenza – gli ospiti sono spesso di grandissimo livello – e con un'ammirevole concentrazione sul merito delle questioni, sull'argomentazione logica, senza dare niente per scontato e invitando chi ascolta a ragionare e farsi le proprie domande.

Pop Corn, La McMusa 🇮🇹

Un podcast in italiano di Marta Ciccolari Micaldi e Valeria Sesia che puntata dopo puntata – fin qui ne sono state prodotte due stagioni – indaga e racconta i più grandi fenomeni della cultura popolare statunitense, senza puzza sotto il naso ma anzi con l'intenzione di comprendere che cosa la cultura pop ci possa insegnare sul paese che esporta la sua cultura pop in tutto il mondo. Si va da Kanye West a Britney Spears, da Oprah Winfrey alla NASA, dalle Barbie a Walmart, da Playboy alla famiglia Kardashian.

West Wing Weekly, Malina/Hirway 🇺🇸

Questo è solo per veri e vere nerd, ma ecco: avete presente The West Wing, la pluri-premiata serie tv scritta da Aaron Sorkin sulla politica americana? È di gran lunga la migliore sul tema mai realizzata, House of Cards non può nemmeno allacciarle le scarpe. Se l'avete vista, quando farete il prossimo rewatch valutate di ascoltare le puntate di questo podcast tra un episodio e l'altro; se no, cominciate domani. Gli autori sono Hrishikesh Hirway, podcaster e mega fan della serie, e l'attore Joshua Malina, che nella serie interpreta Will Bailey. Ogni episodio del podcast corrisponde a un episodio della serie, analizzato e sviscerato con dosi abbondanti di spiegazioni, dietro le quinte e ospiti tra chi ha lavorato a The West Wing.

Francesco Costa (1984) è nato a Catania, vive a Milano ed è giornalista e vicedirettore del giornale online Il Post. Esperto di politica statunitense e più volte inviato sul campo, dal 2015 cura il progetto "Da Costa a Costa", una newsletter con oltre 50.000 persone iscritte e uno dei più ascoltati podcast in Italia. Ha collaborato alla realizzazione del documentario "La Casa Bianca" per Rai 3, ha insegnato giornalismo allo IULM di Milano e alla Scuola Holden di Torino. Nel 2020, con Mondadori, ha pubblicato "Questa è l’America", uno dei libri di saggistica più venduti dell'anno e un Oscar Bestseller. Nel 2021 è uscito il suo secondo libro, "Una storia americana", esordendo al primo posto nella saggistica. Da maggio del 2021 conduce ogni mattina sul Post il podcast "Morning".